Contattaci

011 0891030

Orario

lun-ven 10 - 13 | 15 - 19

Email

info@avvocatolavorotorino.it

Home trasferimento del lavoratore Trasferimento per incompatibilità ambientale

Blog

Trasferimento per incompatibilità ambientale

Trasferimento per incompatibilità ambientale
Riportiamo il testo di una interessante massima della cassazione (n. 27345 del 24 ottobre 2019) relativa al tema del trasferimento per incompatibilità ambientale.
Secondo la cassazione, il trasferimento del dipendente dovuto a incompatibilità aziendale, trovando la sua ragione nello stato di disorganizzazione e disfunzione dell’unità produttiva, va ricondotto alle esigenze tecniche, organizzative e produttive, di cui all’art. 2103 c.c., piuttosto che, sia pure atipicamente, a ragioni punitive e disciplinari, con la conseguenza che la legittimità del provvedimento datoriale di trasferimento prescinde dalla colpa dei lavoratori trasferiti, come dall’osservanza di qualsiasi altra garanzia sostanziale o procedimentale che sia stabilita per le sanzioni disciplinari. In questi casi, il controllo giurisdizionale sulle comprovate ragioni tecniche, produttive e organizzative che legittimano il trasferimento per incompatibilità ambientale, deve essere diretto ad accertare soltanto se vi sia corrispondenza tra il provvedimento datoriale e le finalità tipiche dell’impresa, e trovando un preciso limite nel principio di libertà dell’iniziativa economica privata, il controllo stesso non può essere esteso al merito della scelta imprenditoriale, né questa deve presentare necessariamente i caratteri della inevitabilità, essendo sufficiente che il trasferimento concreti una tra le scelte ragionevoli che il datore di lavoro possa adottare sul piano tecnico, organizzativo o produttivo

No Comments

Post a Comment